I coupon digitali sono sconti e promozioni offerti dai rivenditori ai clienti attuali o potenziali. I coupon digitali sono spesso volti ad invogliare un consumatore a effettuare un acquisto sul sito web del rivenditore offrendo una certa percentuale di sconto, spedizione gratuita o altri sconti.

Se utilizzati con saggezza, i coupon possono aggiungere una quantità considerevole di entrate con solo una piccola spesa. Un costo, ma con grandi ritorni. Capita che alcuni articoli semplicemente non si vendano come altri. Il modo migliore per sbarazzarsi di questi oggetti? Offrire uno sconto in modo da poter almeno raggiungere il pareggio. A volte uno sconto percentuale fino al 10% può aiutare gli articoli a scomparire dagli scaffali. È un dato di fatto che i consumatori si aspettano buoni sconto associati a messaggi promozionali. I rivenditori che non li offrono rischiano di essere trascurati o di perdere contro un concorrente che li promuove. Le previsioni per il futuro ci dicono che non sembra esserci alcun rallentamento nell’inclusione di incentivi digitali da parte dei rivenditori. Possiamo aspettarci che raggiunga il picco durante il periodo dello shopping natalizio, con più incentivi offerti selettivamente nel corso del nuovo anno.

Nonostante molti vantaggi, vale la pena riconoscere i contro.
Ecco a cosa prestare attenzione quando si includono i coupon nella pianificazione promozionale:

  • i buoni, soprattutto se utilizzati in modo improprio per aumentare continuamente il volume, rischiano di diminuire il valore di un marchio e di un prodotto
  • esiste il rischio di ritardare le vendite quando i coupon vengono utilizzati regolarmente Ciò è particolarmente vero per i clienti abituali: in sostanza li stai addestrando ad aspettare un accordo migliore.

Assicurati di includere coupon e incentivi su articoli specifici che necessitano di una spinta extra, non quelli che stanno già vendendo a un valore di mercato accettabile.

Un altro errore che si verifica spesso è l’inserimento del coupon nell’area di pagamento, questa pratica potrebbe generare un maggior abbandono del carrello. Hai mai inserito un articolo nel carrello in un negozio online solo per distrarti e abbandonare l’acquisto? 
Quei clienti che avevano tutte le intenzioni di acquistare senza incentivi aggiuntivi hanno ora trovato un motivo per interrompere il processo di pagamento.

Il 90% dei consumatori utilizza i coupon digitali

I consumatori amano sentirsi come se avessero fatto un “affare”.
È una sensazione positiva e rassicurante (anche se non è altrettanto redditizio per il venditore) completare una transazione con uno sconto o un incentivo applicato.

I riscatti dei coupon digitali supereranno i 90 miliardi di dollari entro il 2022

Oggi è stato fatto un notevole sforzo per rendere più semplice e veloce il riscatto dei coupon. Offrire ai consumatori un’esperienza utente eccellente è fondamentale per i rivenditori. La reputazione e il riconoscimento come rivenditore affidabile dipendono da questo.

Il 63% degli acquirenti afferma di volere che i coupon digitali siano più disponibili

E chi non lo vorrebbe? Inoltre, i rivenditori che offrono coupon digitali regolarmente, vendono ripetutamente prodotti che sarebbero stati percepiti costosi da clienti che si sono abituati a ricevere questo tipo di trattamento, sotto forma di sconti e incentivi privilegiati.

Le e-mail con coupon digitali hanno portato a un aumento del 48% delle entrate

Non è una sorpresa: la posta elettronica è diventata un mezzo molto efficace per fornire contenuti personalizzati in modo tempestivo. Le strategie di marketing che incorporano anche un livello base di personalizzazione, come contenuti o suggerimenti di prodotti basati sulla navigazione passata o sulla cronologia degli acquisti, spesso funzionano molto meglio di messaggi più generici.

Recommended Posts